LA CASA: Il segreto di ogni ambiente
Iniziamo una rubrica per dedicare ad ogni zona della casa uno spazio di riflessione per conoscere i segreti che fanno diventare ogni spazio veramente bello e vivibile.
Iniziamo con la cucina, che nella accezione nostrana è lo spazio nel quale più si vive, nel quale, non solo si preparano i cibi, ma dove spesso, per tradizione , si incontrano amici, si accolgono gli ospiti. La cucina è forse per noi italiani il luogo principe della casa. Quali sono i segreti per ben organizzare una cucina? Occorre innanzi tutto conoscere quali sono le funzioni a cui deve assolvere questo ambiente e renderle discrete per dare ad ogni funzioni una risposta: zona dispensa, zona preparazione, spazio utensili, zona cottura, spazio per il pranzo o per la colazione. Ogni cucina, anche se in miniatura, deve dare una risposta a queste necessarie funzioni.
Cucina : Iniziamo a parlare della dispensa
La zona dispensa è composta da elementi contenitori atti a riporre e conservare i cibi. Uno spazio per i cibi freschi da conservare ( frigorifero, congelatore) e uno spazio per i cibi “secchi” a lunga conservazione. Sono utili sia contenitori con ante che contenitori con cestoni estraibili, comodi e molto capienti. La dispensa è l’unica zona che può essere anche distaccata dal resto della cucina. Da valutare con attenzione la giusta distanza della dispensa dei cibi freschi dallo spazio di preparazione e cottura per non essere poco funzionale alla fase di preparazione. Può anche essere inserita in una stanza vera e propria in una abitazione di grande dimensione e in questo caso all’interno posso essere organizzati anche degli scaffali a giorno. Nel caso della maggior parte delle cucine negli appartamenti italiani , nelle quali lo spazio non è così grande, qualche elemento a giorno può essere utilizzato anche per introdurre differenziazioni compositiva ( mensole, spalla ecc..) ma gli spazi dovranno essere in maggioranza chiusi per dare ordine e protezione alle cose da conservare. ;meglio utilizzare delle colonne , per dimensioni più adatte a riporre cose ottimizzando lo spazio. Le ante sono semplici e funzionali più indicate se la colonna è stretta ( 35-40 cm). Nelle colonne profonde ( da 60 cm) meglio utilizzare cestoni estraibili che permettono di sfruttare tutta la profondità con la massima facilità di utilizzo. Naturalmente l’inserimento di cestoni estraibili , soprattutto se chiuse da ante scorrevoli, comporta un aumento sensibile del prezzo di acquisto. Una cucina senza una dispensa non è uno spazio ben organizzato e funzionale mancando di un elemento fondamentale.
scavolini_Carol_dispensa

centralised-storage-text02

Lascia una risposta